Organizzazione per la Preparazione Professionale degli Insegnanti


STAMPA 3D A SCUOLA

Obiettivi del corso

Il percorso formativo proposto prevede l’utilizzo di stampanti 3D che usano la tecnologia FDM, “Modellazione a deposizione fusa” (Fused Deposition Modeling) e consiste nella realizzazione di oggetti solidi grazie a un processo di costruzione e termina con l’estrusione di un filamento plastico del diametro di pochi decimi di millimetro, contenuto in bobine e depositato secondo la forma decisa tramite un software di disegno 3D. Questa tipologia di stampante, chiamata anche Desktop, è quella attualmente più economica e adatta a tutte le scuole. Ogni alunno, a prescindere dal livello scolastico, è in grado di utilizzare nella pratica scolastica le nozioni acquisite per l’utilizzo di una stampante 3D amatoriale o professionale.

Questa recente tecnologia rappresenta un bagaglio aggiuntivo, uno strumento in più nella “cassetta degli attrezzi d’istruzione digitale”, che qualsiasi insegnante ormai avrebbe l’obbligo di conoscere e saper gestire didatticamente. Al termine del percorso il docente avrà acquisito le “competenze base” per operare con lo strumento “stampante 3D” e sarà in grado di progettare a sua volta percorsi scolastici di stampa 3D all’interno della didattica della propria disciplina.

 

Attività formativa

Si svolgerà con metodologia laboratoriale operativa in presenza e per alcune parti progettuali tramite la piattaforma Moodle di appoggio on line e con attività didattiche esercitative e documenti di approfondimento. I docenti corsisti apprenderanno come inserire nei propri percorsi didattici l’apprendimento progettuale e la risoluzione dei problemi. Il corso di formazione, destinato ai docenti di ogni ordine e grado, permette l’acquisizione di competenze teorico/pratiche/operative in base al seguente percorso:

  • Perché una stampante 3D in classe
  • Il passato della stampa 3D
  • La modellazione e la tecnica di produzione additiva
  • I vantaggi e svantaggi della stampa 3D
  • La preparazione e calibrazione della stampante 3D
  • I costi di un oggetto realizzato con la stampa 3D
  • Il Setting tecnologico e il processo 3D
  • La modellizzazione dell’oggetto tramite il software “Tinkercad” e “SugarCAD”
  • Trasformare il disegno in un oggetto da stampare in 3D
  • L’ottimizzazione del file .gcode tramite i software dedicati “Cura e Simplify3D”
  • Stampa 3D dell’oggetto disegnato – imparare a utilizzare la stampante 3D
  • Come incorporare la stampa 3D nei propri percorsi didattici
  • Esempi di utilizzo scolastico, modelli 3D già pronti dalle librerie gratuite online
  • Pensare, realizzare e migliorare, tramite esercitazioni pratiche di oggetti con la stampante 3D

 

CORSO IN SEDE Iscriviti

Condividi:

Pin It

Gabbari Mario

Docente-formatore. Ho collaborato per lungo tempo con l'Ufficio Scolastico della Lombardia partecipando e/o organizzando attività seminariali e di formazione e svolgendo numerosi incarichi per conto del MIUR. Da numerosi anni collaboro presso OPPI di Milano. Sono responsabile del "Test Center OPPI" e dei "corsi ECDL" per sordi. Ho scritto e pubblicato diversi articoli sulle tecnologie informatiche e, insieme ad altri, ho pubblicato un libro guida sulla LIM (Lavagna Interattiva Multimediale), dedicato a tutti gli operatori della comunicazione.

Gagliardi Roberto

Sono docente-formatore. Coordinatore dell'Équipe IAD dell'OPPI, che s'interessa di Tecnologie didattiche e di Comunicazione. Mi occupo di formazione LIM nell'ambito della Formazione Nazionale LIM per conto di INDIRE/MIUR e come componente dell' Équipe Formazione LIM (Aspetti strumentali e metodologico-didattici). Ho collaborato con l'USR_Lombardia in corsi e attività seminariali come tutor, relatore e progettista. Sono autore, con altri, di diverse pubblicazioni: libri e articoli sugli aspetti metodologici didattici e sull'utilizzo della LIM come ambiente di apprendimento costruttivista.

Gaetano Antonio

Sono docente in una scuola statale, formatore per conto del MIUR, del nucleo Regionale Lombardia e dell’ex Indire. Collaboro dal 1999 come esperto con l’USR Lombardia e con il CSA di Milano per l’introduzione delle ICT e delle LIM nella scuola. Socio OPPI, mi interesso di metodologia didattica in ambito costruttivista. Ho pubblicato alcuni libri e diversi articoli sulle riviste del settore ICT, riguardo all’acquisizione delle competenze strumentali e metodologiche sull’utilizzo della LIM.

Daniela Sacchi

Docente-formatore, collaboro da più di 20 anni con OPPI nell’ equipe IAD e sono un componente dell' Équipe Formazione LIM. In questi anni ho partecipato come docente/tutor a numerosi corsi in presenza ed on-line. Sono docente/esaminatore AICA per il conseguimento della patente ECDL e CERT_LIM (certificazione di livello strumentale e metodologico per la Lavagna Interattiva Multimediale). Ho collaborato per lungo tempo con l'Ufficio Scolastico della Lombardia partecipando ad attività seminariali e di formazione ed ho svolto diversi incarichi per il MIUR. Ho condotto per alcuni anni il laboratorio ADA (Progettazione di percorsi didattici multimediali per i diversi tipi di disabilità) all’Università Bicocca d Milano. Ho scritto articoli e libri nell’ambito delle ICT, personalmente o insieme ad altri.


iscriviti alla newsletter