Organizzazione per la Preparazione Professionale degli Insegnanti


L’informatica e il pensiero computazionale: competenze trasversali nella scuola

tenuto da
L’informatica e il pensiero computazionale: competenze trasversali nella scuola

L’informatica a scuola spesso si limita all’uso di computer, tablet e programmi applicativi. Ma il contributo culturale più significativo che ci offre l’informatica è il “pensiero computazionale”, ovvero l’insieme dei processi mentali che mette in atto un informatico nella sua tipica attività di problem solving. Si tratta di competenze trasversali, utili e declinabili in tutti gli ambiti disciplinari: formulare i problemi in modo che possano essere risolti in maniera automatica da agenti autonomi, organizzare e analizzare logicamente le informazioni, rappresentarle attraverso modelli e astrazioni, automatizzare lo svolgimento di compiti tramite sequenze di passi ordinati, generalizzare e trasferire processi risolutivi a una grande varietà di situazioni diverse.

Scarica il volantino

Condividi:

Pin It

iscriviti alla newsletter